Capacità ricettiva e spazi del nido

CAPACITÀ RICETTIVA La Regione Veneto nel 1998 ha approvato il Progetto riconoscendo una capacità ricettiva per 24 bambini (+ 20%).


SPAZI

Il Nido Integrato “Maria immacolata” è strutturato al piano terra e dispone di:


un ingresso indipendente rispetto a quello della scuola dell’infanzia (arredato con armadietti contrassegnati, bacheche per gli avvisi…);
una stanza adibita a refezione (arredata con tavoli, sedie, armadi…);
due stanze adibite all’accoglienza e all’uscita dei bambini, ad attività ludiche, manipolative, psicomotorie e grafico- pittoriche (arredate con tavoli, mobili, sedie…);
una stanza adibita al riposo (arredata con lettini contrassegnati);
un bagno attrezzato per le cure igieniche (dotato di lavandini, una scaletta, un fasciatoio, 5 water, armadi, gancetti contrassegnati per l’asciugamano personale…);
due giardini attrezzati di macrostrutture ( panchine, scivoli, giochi a dondolo…).


L'organizzazione dello spazio fisico assume un valore particolare sotto il profilo educativo. Questo motivo ci invita a creare un ambiente stimolante e rassicurante in cui il bambino abbia il suo spazio personale all’interno di un gruppo più ampio favorendo in tal modo anche un processo di riconoscimento di sé. È quindi importante che il bambino abbia un luogo che raccolga i suoi effetti personali all’interno della collettività, che si concretizza, per esempio, mantenendo lo stesso lettino, un armadietto personale per gli indumenti, tutte zone contrassegnate e per ciò riconoscibili dal bambino e dalla bambina.
L'ambiente diventa particolarmente educativo quando produce una serie di sensazioni emotive che lo rendono accogliente quali: sollecitazioni estetiche, colori, odori, posizioni, suoni e rumori. Inoltre in esso si favorisce la capacità di orientamento del bambino, riconoscendo l’uso degli ambienti in base al tipo di funzione che in essi si svolgono, il percorso per raggiungerli. La stabilità e la ritualità nell’uso dello spazio sono condizioni che favoriscono sia la rassicurazione, sia l’apprendimento. Il passaggio dall’intelligenza senso motoria, a quella rappresentativa, avviene grazie alla continuità degli stimoli offerti dall’ambiente.

Altro in questa categoria: « Storia del nido Orari del Nido »
Torna in alto
Top of Page

 Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.